Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Progetto della FONDAZIONE IMAGO MUNDI e il catalogo “SUPREMAZIA E SENTIMENTO. ARTISTI CONTEMPORANEI DA MOSCA”

Data:

22/01/2021


Progetto della FONDAZIONE IMAGO MUNDI e il catalogo “SUPREMAZIA E SENTIMENTO. ARTISTI CONTEMPORANEI DA MOSCA”

Imago Mundi è il progetto globale, democratico, non profit nato da un’idea di Luciano Benetton oltre 10 anni fa.

Coordinato dalla Fondazione Imago Mundi - presidente Luciano Benetton, vice presidente Mauro Benetton - Imago Mundi ha fino ad oggi coinvolto più di 26 mila artisti, maestri del colore e giovani talenti, in rappresentanza di oltre 160 Paesi, comunità native, regioni, città internazionali fondamentali nella storia dell’arte mondiale (tra queste anche Vienna, Mosca o New Orleans) con l’obiettivo di promuove la ricerca, la conoscenza, la comunicazione e soprattutto il dialogo tra le diverse culture visive del nostro mondo.

In Imago Mundi ogni artista ha piena libertà di espressione, di tecnica, di soggetto, di stile. Unica costante, quella del formato: una tela di 10 per 12 cm. Ogni singola opera concorre così a formare il grande mosaico creativo e immaginifico di Imago Mundi, straordinaria mappatura artistica e catalogazione globale – delle poetiche e dei linguaggi, come delle opere – diversa da quella consueta, museale, di tendenza o di mercato che sia.

In tutti questi anni Imago Mundi ha costruito una grande comunità artistica interconnessa promossa anche sulla sua piattaforma online e su Google Art & Culture, con mostre nazionali (Roma, Trieste, Venezia durante le Biennali Arte, Palermo, ecc.) e internazionali (New York, Sarajevo, Toronto, Dakar, ecc.) realizzate anche in collaborazione con enti pubblici e privati.

Nella primavera del 2018, Imago Mundi ha inaugurato la sua “casa” con le Gallerie delle Prigioni, nel cuore di Treviso, città natale della famiglia Benetton: grazie al restauro conservativo progettato dall’architetto Tobia Scarpa, l’antico carcere austro-ungarico è stato trasformato in uno spazio espositivo aperto a tutti, una piattaforma di sperimentazione sull’arte contemporanea in cui le collezioni Imago Mundi sono il punto di partenza per nuove indagini sulla creatività, per presentazioni, incontri e laboratori per le scuole. A questo si affianca un’intensa attività sui canali social di Imago Mundi, potenziata in questo momento storico e articolata in conversazioni, documentari, dibattiti a più voci, riflessioni di curatori e artisti, legati alla community o affini al sentire del progetto.

Ogni singola collezione Imago Mundi è inoltre pubblicata in un catalogo che, insieme a tutte le opere, raccoglie i curriculum degli artisti ed è aperto da una serie di saggi redatti da esperti e critici d’arte che introducono il lettore al panorama culturale e artistico locale.

Tra le collezioni più recenti, “Supremacy and Feeling. Contemporary Artists from Moscow” (“Supremazia e sentimento. Artisti contemporanei da Mosca”, curatrice Liliana Malta) che riunisce i lavori di oltre 240 artisti moscoviti che hanno consegnato le loro opere alla Fondazione tramite l’IIC di Mosca tre anni fa, nel 2018. Un lavoro di approfondimento e di ricerca che vede protagonisti artisti affermati in tutto il mondo ma anche giovani emergenti, come è nello spirito del progetto. Un dovuto omaggio alla cultura visiva di questa megalopoli, decisiva e preziosa per la storia dell’arte mondiale.

Fondazione Imago Mundi

www.imagomundiart.com 

Facebook: https://www.facebook.com/FondazioneImagoMundi/ 

Instagram: https://www.instagram.com/fondazioneimagomundi/ 

 

Informazioni

Data: Ven 22 Gen 2021

Ingresso : Libero

Massimo numero di partecipanti raggiunto


1951