Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

DISPOSIZIONI RUSSE PER PROLUNGARE IL VISTO IN RUSSIA

 

DISPOSIZIONI RUSSE PER PROLUNGARE IL VISTO IN RUSSIA

Secondo quanto comunicato dal Ministero dell’Interno, Al fine di garantire l'esercizio dei diritti e delle libertà dei cittadini, e anche in considerazione della situazione determinata dalla diffusione della nuova infezione da coronavirus, dal 19 marzo 2020 i cittadini stranieri possono prolungare il loro periodo di soggiorno temporaneo nella Federazione Russa.

Per fare ciò, devono contattare l'organismo territoriale del Ministero degli affari interni più vicino al luogo del loro domicilio attuale, presentando una dichiarazione redatta in qualsiasi forma.

La validità dei visti dei cittadini arrivati in Russia sarà prorogata indipendentemente dal motivo per cui sono entrati in Russia. Se il visto è già scaduto, verrà prolungato anche l’autorizzazione al soggiorno temporaneo.

I cittadini arrivati in Russia sulla base di una procedura che non richiede un visto, possono prolungare il loro soggiorno nella Federazione Russa, anche se il periodo di soggiorno legale è già scaduto.

Vengono riaperti i termini per l'accettazione di domande di rilascio dei permessi di reclutamento e impiego di lavoratori stranieri, nonché dei permessi di lavoro ai cittadini stranieri che si trovano nel territorio della Federazione Russa.

Inoltre, i lavoratori immigrati possono richiedere nuovi permessi di lavoro senza bisogno di lasciare il territorio della Federazione Russa, né essere sottoposti a procedimenti amministrativi per violazione dei termini di presentazione delle rispettive domande.
Ai cittadini stranieri residenti in Russia sulla base di una autorizzazione al soggiorno temporaneo (RVP) o di un permesso di soggiorno (VNZH) in scadenza, verrà prolungata la durata della validità del rispettivo documento.


1868