Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

La chitarra nel mondo di Niccolò Paganini

Conferenza di Anna Giust in occasione del 240mo anniversario dalla nascita di Niccolò Paganini.

Questa conversazione si prefigge l’obiettivo di tracciare il profilo biografico e artistico del celebre violinista genovese Niccolò Paganini, prestando particolare attenzione al sistema di pratiche musicali e alle aspettative del pubblico dell’epoca. Questi furono infatti alcuni degli elementi centrali del periodo di maggiore attività di Paganini, ovvero degli anni in cui il musicista andava costruendo la propria carriera. Partendo da vicende ben note della biografia di Paganini andremo a metterne in luce aspetti meno conosciuti, al fine di analizzare una serie di fatti risalenti all’inizio del XVII secolo che sono rimasti a lungo pressoché sconosciuti a causa del successo mondiale che Paganini ha riscontrato come violinista. In particolare, parleremo della sua attività di chitarrista e compositore per chitarra, al fine di contestualizzare tale attività sia nell’ambiente musicale dell’epoca, sia nell’esperienza personale di Paganini.

Anna Giust insegna lingua e letteratura russa all’Università di Verona. Si occupa di opera come veicolo di interpretazione della storia della cultura russa nei suoi rapporti con la cultura europea, nonché di ricezione dell’opera italiana e francese e di mobilità degli artisti verso la Russia. È autrice di due monografie e di diversi articoli sul teatro musicale russo dal Settecento al Novecento.

 

  • Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura